venerdì 8 settembre 2017

Tyre Test: High Roller Maxxis (anteriore)

Una delle nostre missioni è quella di cercare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo: da listino l' High Roller Maxxis ci è sembrato l'articolo giusto su cui puntare, e se il prezzo era di per sè buono, la qualità non ha certo deluso.





http://track.effiliation.com/servlet/effi.redir?id_compteur=14241959&url=https://www.alltricks.it/Comprare/high%2Broller

                                                 pub 

Le recensioni sui vari Shop On Line ci avevano già illuminato la strada in questo senso, ed il test sul campo effettuato ai primi settembre sul durissimo terreno del Monte Grappa hanno dato sostanza alle impressioni tratte in rete.
Vediamo una analisi più dettagliata di queste gomme. 
Innanzitutto l'High Roller attuale è quello che nel 2011 venne presentato come High Roller II un modello divenuto all'avanguardia ed ancora oggi molto apprezzato dagli amanti delle discipline gravity. L'aspetto più apprezzato è la capacità di aderenza in ogni genere di condizioni dal più viscido fango al secco agostano.



La scelta della ruota è caduta, ovviamente, sull' anteriore: una gomma così aggressiva sarebbe veramente sprecata sulla posteriore. Il modello è 2.35", single ply (più leggero, 775g) e mescola singola. Al tatto l' impressione è positiva: mescola morbida (40a) ed aderente, molto duttile. Questa prima impressione verrà confermata dalla prova sul campo: la versatilità di questa gomma è impressionante ed è garantita dalla capacità deformante dei suoi tasselli.
Il dubbio che ha sempre insidiato questo modello riguardava la distanza tra tasselli centrali e laterali, ovvero quella sorta di canalina che in appoggio laterale potrebbe ridurre il grip. Tuttavia non si può dire che abbiamo riscontrato tale problema anche nelle curve più strette e taglienti, e sul Grappa non ne mancavano di certo. 


IT - 300x250

Anche per la scorrevolezza in pedalata il giudizio può dirsi positivo, e per una gomma così mordace non era scontato: assenza di rumore o vibrazioni anche su asfalto.

Il montaggio è stato semplicissimo anche su cerchione tubeless nativo; raccomandiamo di seguire il senso di rotazione indicato dalla casa di produzione.  

                      



Nessun commento:

Posta un commento