domenica 5 febbraio 2017

Manutenzione del canotto forcella: quando e perché farla?

La manutenzione della serie sterzo è, una volta imparata, un'operazione semplice ed efficace da eseguire con cadenza almeno annuale, o semestrale anche a seconda di quanto la bici è stata esposta agli agenti atmosferici.


Trascurarla può avere conseguenze indesiderate che vanno dagli scricchiolii allo sterzo bloccato. 
Questa azione è rivolta contro due grandi nemici delle componenti meccaniche: la ruggine, e lo sporco. Inoltre allungheremo notevolmente la vita dei cuscinetti.
Non serve essere meccanici professionisti, è però indispensabile rimontare tutte le componenti nello stesso ordine in cui sono state smontate: per essere sicuri su questo aspetto consiglio di fare foto o video o prendere appunti man  mano che si procede.

Smontaggio




Far fuoriuscire le tre viti (foto) dell' attacco manubrio: in questo modo la forcella potrà essere espulsa dal corpo del telaio.

Pulizia 


Ciò che vedrete potrebbe non piacervi: un' amalgama oleosa ed impregnante, e forse qualche riga di ruggine qua e là. E' il risultato dell' azione degli agenti atmosferici che fanno precipitare detriti di fango mischiandoli al grasso ormai non più utilizzabile (all'origine degli scricchiolii). Per una pulizia ottimale nulla è meglio dell'olio lubrificante che in questo caso si rivela un ottimo agente pulente. Cospargete di olio le superfici sporche e rimuovete il tutto con un semplice straccio. Una goccia d'olio anche su eventuali parti arrugginite e tutto torna come nuovo. 



Altrettanto meticolosa deve essere la pulizia del tubo sterzo (foto sopra), in particolare la sede dei cuscinetti sopra e sotto.



pub 

Ingrassatura


Dopo aver rimosso anche l'ultimo granello di sporco si passa alla fase di ingrassatura.



Con l'apposito grasso si ricoprono i cuscinetti prima di reinserirli nella loro sede. Consiglio di spalmare una leggera patina di grasso anche sul tubo del canotto: funziona da sigillante ed antiossidante. 
Prima di fare questa operazione accertatevi che il cuscinetto non abbia problemi di scorrevolezza, in tal caso consiglio di sostituirlo o provare a spruzzare del grasso spray. Tenete comunque presente che nel 99% per cento dei casi se i sigilli sono intatti non si verificano problemi.

Prodotti specifici consigliati:

Grasso al Litio specifico per cuscinetti
Grasso Shimano
Grasso ad alta resistenza


Rimontaggio


Non resta che assemblare i pezzi che abbiamo scomposto seguendo la disposizione originale: avrete notato che i cuscinetti hanno una faccia ovalizzata ed una faccia squadrata. Se vi siete persi l'ordine in cui sono stati estratti ricordatevi che la parte ovale deve scorrere nella rispettiva sede ed è sempre rivolta verso l'interno del tubo.



GIF 300x250

  Non ci resta che chiudere l'attacco manubrio facendo attenzione a posizionarlo dritto ed inclinato come nella posizione originaria. Attenzione a quando stringete le due viti laterali! Non vanno ma strette al massimo: se osservate sul manicotto è riportata una misura in Newton Metri (N/m) è la misura del momento esercitato da una forza. In termini meno scientifici è un principio che equivale a non stringere troppo per non forzare la filettatura ed il sostegno.



IT - 728x90

Nessun commento:

Posta un commento