lunedì 3 dicembre 2018

Come impugnare la leva del freno ?

Nella tecnica di guida della MTB il dito non è un semplice dettaglio ma un' interfaccia fondamentale tra la componente umana e quella meccanica. La differenza tra una guida corretta e sicura ed una caduta rovinosa talvolta si misura proprio in un dito.  





Non parliamo di tecnica di frenata ma di come tenere le dita nella posizione base a cui abbiamo accennato nel capitolo ad essa dedicato.
La prima regola è usare un solo dito (l’indice o il medio): i moderni impianti lo consentono, la forza necessaria ad azionare il pompante è veramente minima, quindi non ha senso sottrarre un dito in più alla presa sul manubrio.
Il dito deve lavorare dritto e posizionarsi in fondo alla leva, in corrispondenza di quella parte terminale ricurva creata apposta per impedire che la leva sfugga.





Un altro aspetto importante riguarda l’angolazione della leva rispetto al manubrio. Per lavorare in modo ottimale la leva deve avere un’inclinazione di 45° in basso rispetto al manubrio. Per una ideale ergonomia si  deve creare una linea dritta e continua tra il dito ed il braccio.





Vediamo infine come regolare la corsa della leva. Troverete una rotellina (o una vite a brugola a seconda dei modelli) a fianco della leva: girandola si allungherà o si accorcerà la lunghezza della corsa. L’ideale sarebbe avere la leva parallela al manubrio quando arriva a fine corsa. 




Nessun commento:

Posta un commento