martedì 11 luglio 2017

Un bike park tra Adamello e Stelvio

La posizione geografica non è tutto per un Bike Park ma il fatto di trovarsi in una location dove le montagne dello Stelvio si abbracciano a quelle dell'Adamello è già un'emozione indimenticabile che si vive al Ponte di Legno Tonale Bike Park.

                              


Tra natura e storia

Ma gli aspetti positivi che si possono decantare a favore del Ponte di Legno - Tonale Bike Park non si esauriscono nel solo panorama.
Innanzitutto sottolineiamo ed ammiriamo il fatto che il comprensorio (già decisamente svuluppato sul piano dell'offerta invernale) abbia investito sulle ruote grasse per la stagione estiva.



L'aspetto che ci ha affascinato di più, per noi appassionati di natura e storia, è appunto il riuscito connubio di questi due aspetti. 
C'è tanta storia da scoprire tra queste montagne dove cento anni fa tuonavano i cannoni e dove i migliori gruppi alpini di entrambi gli schieramenti duellavano tra impervie montagne perennemente innevate.




Bike Days Gravity School, la nostra esperienza

Bike Park visto dalla cabinovia

Nei due giorni del Ponte di Legno Tonale Bike Days ci siamo dedicati esclusivamente alla tecnica con un maestro d'eccezione come il campione italiano Lorenzo Suding
Lo ammettiamo: il Bike Park non è il nostro genere, ma se utilizzato come scuola per sviluppare le nostre potenzialità e migliorare la nostra confidenza con la bike allora si può considerare un'esperienza fruttuosa.


Bike School con Lorenzo Suding

Il Bike Park Ponte di Legno - Tonale è da questo punto di vista una buona accademia. Con una veloce funivia da Ponte di Legno si raggiungono in fretta le alte quote, fino ai piedi delle ultime creste dell'Adamello tra Trentino e Lombardia.
Abbiamo trovato tre piste divise su tre livelli di difficoltà: l'azzura per i principianti, la rossa per i biker già navigati e la nera per i professionisti.
Ci siamo orienteti sulla rossa. La prima difficoltà è stata nell' approccio per alcuni passaggi non naturali come panettoni e rampe. Bisogna però ammettere che l'unico modo per imparare a migliorare la postura è su questo genere di tracciati. Siamo anche consapevoli che una volta migliorata la tecnica ci divertiremo di più su ogni genere di tracciato.


Esercizi sui salti

Un bunny hop da manuale

Spettacolare passaggio su roccia


Dal Tonale siamo scesi sulla bella pista nera che porta a Ponte di Legno: dopo un primo tratto in stile Bike Park si entra in un bellissimo tratto nel bosco dove le ruote mordono un terreno fatto di radici, rocce, e vera terra di bosco. 

Un motivo per tornare...


L'atmosfera è molto biker friendly: molto è stato fatto per garantire strutture ricettive bike friendly con tutto quello che serve per posteggiare la bici o ripararla.  
Come detto all'inizio l'offerta è molto ampia e questo è il vero punto di forza del comprensorio: la voglia di tornare e continuare a sperimentare la MTB a 360 gradi!
Nel nostro caso ci dedicheremo quanto prima ad individuare dei bei percorsi sulla Grande Guerra.  


Lorenzo Suding saluta (a modo suo) i ragazzi del corso

Tag
 #Pontedilegnotonalebike #LorenzoSuding #TonaleBikePark #BikeDays #GrandeGuerraMTB #Gravity #BikeSchool  


      

Nessun commento:

Posta un commento