domenica 16 ottobre 2016

Enduro maremmano: tre tracce GPS nel paradiso dell’ off road

Enduro, Maremma, Argentario, Massa Marittima, Punta Ala


Un nome che evoca profumi di terre selvagge, di aromi salmastri e di macchia mediterranea. La Maremma è un mix di emozioni anche stando fermi, figuriamoci con l’adrenalina di alcune delle discese più blasonate a livello nazionale.
In questa rassegna si possono scoprire tre delle zone dove maggiormente si concentra il flusso degli orientati all’ enduro: Punta Ala, Massa Marittima, Monte Argentario.


Partiamo dalla prima. Situata in un lembo di terra che si affaccia prominente sul mare, Punta Ala ha sviluppato una massiccia rete sentieristica che permette di scoprire le bellezze naturali e storiche di questo straordinario litorale. Tra la profusa offerta di tracciati la scelta è caduta su quella che si lega anche a punti di interesse storico davvero sorprendenti come il monastero tardo mediovale abbandonato in mezzo al bosco, e le imponenti mura del Castello di Scarlino. Il Rock Oh! e la Sassarelli sono i due single track su cui far sfrecciare le ruote artigliate.


Monastero tardo medioevale diroccato 

Discesa Sassarelli

Castello di Scarlino


Shimano - 468x60
Se Punta Ala vi ha sbalordito quanto ad abbinamenti tra bellezza e divertimento, Massa Marittima non è certo da meno: la sua piazza centrale è un grandioso capolavoro di architettura medioevale. Le colline metallifere, sulle quali si svolge il percorso, presentano elementi di bellezza del tutto peculiari. Le ex cave con i loro strabilianti cromatismi sono una cartolina che avrete già visto e che posterete a tutti i vostri contatti. Indimenticabile la discesa nel “Canyon”: un sentiero a spirale nel letto prosciugato di un ruscello.

Centro di Massa Marittima

Ex Cave

I Canyon


GIF 468x60

Finiamo in bellezza questa  magica tripletta di itinerari MTB andando direttamente sul mare: dalla pittoresca città portuale di Orbetello si attraversa una striscia di terra che unisce, come un cordone ombelicale, il continente con il promontorio dell’ Argentario. Quasi privo di traffico automobilistico  e ricchissimo di trail curati ed implementati dagli appassionati locali, sarà un’ esperienza indimenticabile anche per gli scenari paesaggistici: dai purpurei tramonti agli orizzonti su cui si stagliano le tante isole dell’arcipelago toscano e la Corsica.


Mulino a vento

Tombolo

Tramonto con Corsica sullo sfondo

10per cento di sconto per i nuovi clienti 468x60

Questi tre percorsi MTB in Maremma sono affrontabili in tutti i periodi dell’anno esclusi i periodi più roventi. Il clima mitigato dal mare li rende particolarmente appetibili d’inverno, il terreno è drenante e poco fangoso anche dopo abbondanti piogge.


Cerca altri itinerari cliccando qui

SEGUI Enduro Senza Fretta su 
 Enduro Senza Fretta FB

 

Nessun commento:

Posta un commento